Attesa

In ogni piccolo seme si nasconde una forza straordinaria e misteriosa;
un albero segreto, un cespuglio o un fiore pieno di candore.
Il visibile nasconde l’invisibile che c’è, che è atteso e sperato.
Il seme, con la sua sola forza, cresce anche quando il contadino dorme. La Terra da sola lo fa germogliare senza attività ulteriore ed esteriore.
Il seme ha solo bisogno della passività: una terra spoglia e pulita che accoglie, una pazienza fiduciosa e desiderosa che attende.
Tutto cela il mistero della vita, ove il futuro, posto nelle mani di Dio Creatore, altro non è che germinazione della Meraviglia.
Le diciotto opere vogliono esprimere questa fedele e fiduciosa attesa.