Finestre sul campo di grano

Abbiamo rappresentato diciotto finestre diverse. Diverse perché rappresentano l’unicità ed individualità di ogni persona, di ognuno di noi. Tutte le finestre si affacciano sullo stesso campo di grano e la bellezza della Natura unisce questi sguardi, li accomuna e nasce una sorta di “comunicazione”.
Sapere ciò che succede intorno a noi non è pura e semplice informazione ma è comunicazione che ci fa evolvere in Esseri senzienti, consapevoli e maturi.
Lo sguardo è rivolto verso il campo di grano, nello specifico la germinazione del grano nelle sue varie fasi del suo accrescimento: tenera e verde all’inizio e poi gialla- dorata nel pieno della maturazione.
Grano simbolo dell’abbondanza, di ricompensa al lavoro duro, simbolo soprattutto dell’operosità agricola e contadina, quell’operosità che durante le gigantesche opere di bonifica hanno reso le terre dell’Agro Pontino da aree vaste , malsane e paludose, in terreni fertili e produttivi.
Proprio in ricordo delle nostre origini, dei nostri nonni che hanno creduto nel loro lavoro, che non si sono arresi davanti a territori così impervi, che hanno combattuto per trasformare queste terre, dovrebbe renderci cittadini orgogliosi e rispettosi della nostra Città.
.