Kosmos

Il concetto di Germinazione è stato rielaborato nelle 18 tavolette come momento del tempo che si dispiega nel movimento ciclico della vita, la visione complessiva tende a mettere in parallelo il grande ( l’universo) con il piccolo ( la vita umana), la creazione dell’uomo imita e ripete quella del Cosmo. Si ribadisce con questo lavoro ciò che ormai è certo: tutto è nato da un unico punto, Uovo cosmico per le antiche religioni, nucleo primordiale per la scienza moderna e tutto molto probabilmente ritornerà ad esso.
In tutte le opere ricorre la forma dell’uovo come archetipo cosmogonico, simbolo non tanto di nascita quanto di rinascita. Dal buio della prima tavoletta , raffigurante il Chaos, si fa pian piano luce sulla generazione del cosmo e della vita umana per tornare poi alla notte che incuba e genera nuova vita. I colori fanno riferimento alle variazioni luministiche di una giornata partendo dalla mezzanotte per tornare alla mezzanotte. Dallo Spazio la visione si sposta sulla Terra dove vengono raffigurate le varie fasi della vita di un Uomo, dalla nascita alla morte, ciclo che si svolge in un campo di mais, dalla germinazione della pianta ala maturazione (nelle leggende delle culture legate al mais, questo è l’espressione sia del sole, sia del mondo sia dell’uomo ). Come sfondo una città che sorge e si espande per poi tornare ad essere terra.
Questo inizio e questa fine che si ripetono in un eterna ciclicità dovrebbero farci sentire tutti più simili, consapevoli di un unico destino dovremmo guardare con più meraviglia e stupore le varie forme che la vita ha incarnato anziché con la paura che tende a dividere ciò che è destinato a ritornare all’uno.